Banners

Mensile registrato al Tribunale di Torino n° 6 del 25.02.2014 - Direttore responsabile Donato D'Auria

Fiordelisi, azienda d'eccellenza a Stornarella

Fiordelisi, azienda d'eccellenza a Stornarella

Stornarella (Fg) - Lo scorso maggio, presso la celebre rassegna "Cibus" di Parma, la nostra  testata ha avuto la possibilità di incontrare Angela Fiordelisi, amministratore delegato della "Fiordelisi Srl" di Stornarella, piccolo comune situato ai confini tra i Monti Dauni e il Tavoliere delle Puglie, in una piccola zona detta dei "Cinque Reali Siti". Siamo stati incuriositi da questa azienda che, pur avendo un respiro internazionale, resta a conduzione familiare, e abbiamo deciso di andare a vedere di persona la filiera produttiva del prodotto simbolo di questa realtà produttiva: il pomodoro essiccato.

Nonostante alcuni errori di strada, riusciamo ad arrivare allo stabilimento di essiccazione, sito sulla strada per Cerignola. Qui si trovano diversi lavoratori (soprattutto stranieri) che controllano le fasi di essiccazione e salano i pomodori pronti ad essersi lasciati al sole. Angela Fiordelisi, che ci accompagna personalmente nella visita, ci dice che a causa del tempo instabile il periodo di essiccazione si é allungato. Quando suo padre e i suoi zii hanno cominciato con l'essiccazione (nel 1978, mentre il nonno Antonio si dedicava alla coltivazione, ma fu lui a fondare l'azienda nel 1954) erano sufficienti due o tre giorni, ora non é raro impiegarne quattro o cinque.

Altro punto di forza dell'azienda, a nostro avviso, è l'esperienza di chi lavora nella filiera produttiva. Anche i braccianti stranieri, che tornano in Italia quasi ogni stagione, tornano quasi sempre alla Fiordelisi, che rappresenta un punto di riferimento non solo per il territorio. Mentre visitiamo ogni zona dell'area produttiva, Angela ci confida che vorrebbe vedere più italiani in azienda. Il suo é quasi un monito agli abitanti di questa zona che, tra crisi economica e caporalato, fatica a riprendersi, forse anche perché in pochi sono davvero disposti a tornare a coltivare la terra. I Fiordelisi, invece, vanno in controtendenza, dato che lo zio di Angela ha deciso di lasciare l'area amministrativa dell'azienda per tornare a quella produttiva.

Tra i prodotti più interessanti dell'azienda possiamo citare sicuramente i pomodori fatti essiccare secondo il metodo bio. Questo tipo di produzione, comunque, é messo sempre più in crisi dai capricci del tempo. Stanno tenendo un ottimo riscontro anche altri prodotti, come i carciofi, che l'azienda ha deciso di utilizzare per diversificare la propria produzione. Dal 1995, poi, Fiordelisi produce un pomodoro "semi-drier", prodotto particolarmente apprezzato dalle catene della grande distribuzione e dalla cucina industriali, clientela coh cui l'azienda intrattiene rapporti abbastanza stretti, nel nostro Paese ma soprattutto all'estero.

In conclusione di incontro, Angela ci dice che l'azienda confida in un apporto crescente da parte delle nuove generazioni della famiglia. Nonostante una costante globalizzazione della clientela, quindi, "Fiordelisi" vuole, restare un'azienda a conduzione familiare. Come testata, non possiamo far altro che continuare a sostenere questa realtà produttiva italiana che, pur guardando al mondo, rimane con i piedi ben ancorati nel proprio territorio. Luigi M. D'Auria

 Angela Fiordelisi nell'impianto di essiccazione dei pomodori

(Foto: Sebastiano Spina)